LA FATTURA ELETTRONICA

La Fattura elettronica è un documento informatico, non contenente codici eseguibili né macroistruzioni, in formato XML, trasmesso per via telematica al Sistema di Interscambio, gestito da Sogei, e da questo recapitato all’ufficio della Pubblica Amministrazione destinataria della fattura. Il file XML deve essere dotato di firma elettronica qualificata e di riferimento temporale. Entro 15 giorni dall’emissione la fattura elettronica deve essere archiviata digitalmente con conservazione a norma.

Per ulteriori informazioni:  www.fatturapa.gov.it

 

COME FUNZIONA

Con la fatturazione elettronica tra privati, Imprese, Associazioni e Studi di Professionisti saranno obbligati ad inviare e ricevere fatture elettroniche nel solo formato XML 1.2, lo stesso utilizzato per la fatturazione elettronica alla Pubblica Amministrazione.

Per inviare le fatture elettroniche ai Clienti sarà necessario specificare nel documento fattura l’indirizzo PEC (posta elettronica certificata) del destinatario oppure il suo Codice destinatario, vale a dire un codice alfanumerico di 7 cifre che viene rilasciato dal Sistema di Interscambio.

Al fine di supportare Imprese, Commercialisti e Associazioni nel processo di fatturazione elettronica tra privati, Indicom ha accreditato il proprio canale al Sistema di Interscambio mettendo così a disposizione dei propri clienti il suo Codice Destinatario sul quale ricevere le fatture elettroniche da parte dei fornitori.

La fattura elettronica, una volta creata nel formato XML richiesto, andrà firmata digitalmente ed inviata al Sistema di Interscambio (SdI), che si occuperà di effettuare i dovuti controlli formali e inoltrarla al destinatario.

L’invio di fatture elettroniche prevederà, come nel caso della PA, la restituzione di un esito sotto forma di notifica XML relativa all’accettazione o rifiuto della fattura elettronica trasmessa. Le fatture elettroniche inviate e trasmesse, e le relative notifiche d’esito, andranno obbligatoriamente conservate digitalmente a norma di legge per 10 anni.

Specularmente, la ricezione delle fatture elettroniche prevederà la possibilità di attribuire un esito alla fattura elettronica ricevuta: in caso di esitazione il soggetto passivo dovrà generare una notifica XML di accettazione o rifiuto della fattura elettronica e inviarla al fornitore.

Le fatture elettroniche ricevute potranno essere importate nel sistema gestionale utilizzato per facilitare le operazioni di contabilizzazione, riducendone i tempi e le possibilità di errore.

Inoltre, per la successiva consultazione e conservazione sostitutiva dei documenti, ci avvaliamo di PARTNER.

 

Caratteristiche proprie della soluzione Fatturazione Elettronica IRIDEWEB

una soluzione software proposta in modlaità Saas (Software As A Service) che facilita l’invio, la ricezione e la firma digitale della fattura elettronica:

  • Certezza nella data di emissione della fattura, della trasmissione e della sua ricezione, con conseguente contrazione dei tempi di pagamento
  • Eliminazione del tempo speso per il data entry delle fatture attive e passive
  • Riduzione del tempo richiesto per l’archiviazione, la ricerca e la condivisione delle fatture
  • Eliminazione delle inefficienze legate alla gestione del cartaceo
  • Riconciliazione automatica con i dati contenuti nei documenti di filiera (ordini, DDT, etc)
  • Riduzione del rischio di errori grazie all’immediata registrazione e liquidazione dell’IVA
  • Ottimizzazione della gestione finanziaria e delle risorse dedicate al processo amministrativo
  • Miglioramento della relazione tra cliente e fornitore

Di seguito sono riportati i due schemi riassunti per i cicli di fatturazione elttronica attiva e passiva: